L’impegno costante nel controllo di tutta la filiera per la produzione di un olio sempre buono, sicuro e genuino si riflette in maniera trasparente in ogni etichetta delle nostre bottiglie. È soprattutto così che vogliamo restituire ai nostri clienti la stessa fiducia che ci lega a loro. La nostra guida all’etichetta dell’olio extra vergine di oliva vi aiuterà a capire come leggere le informazioni più importanti riportate sull’etichetta per riconoscere le caratteristiche di un olio extra vergine di oliva di qualità, sicuro e rintracciabile.

1. Individuate il tipo di azienda: Se si tratta di un Frantoio (ad esempio Frantoio Oleario Pace) po- tete essere certi di aver acquistato direttamente dal produttore. Diversamente, ad esempio, se è indicato Oleificio, ditta o società Rossi, potreste acquistare olio da una ditta che si occupa solo di commercializzarlo e l’origine del prodotto potrebbe essere sconosciuta.

2. Leggete le informazioni sull’etichetta o sulla lattina e assicuratevi che siano presenti la dicitura “Olio Extra Vergine di Oliva Italiano” e l’aggettivo caratterizzante (ad esempio: fruttato e dolce).

3. La dicitura “Prodotto a freddo” garantisce l’utilizzo di basse temperature in tutte le fasi del proces- so. In questo modo si ottiene una minore quantità di olio ma con un’alta qualità.

4. L’etichetta deve riportare la dicitura “Prodotto e confezionato da” seguita dal nome e ragione so- ciale. Solo così produzione, confezionamento e commercializzazione sono fatti nello stesso luogo e dalla stessa azienda. Questa dicitura garantisce l’origine.

5. Le certificazioni ISO 9001 e ISO 14001 hanno come scopo lo sviluppo e la produzione a freddo di olio extra vergine di oliva, lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di oli di oliva. Per il raggiungimento di questi scopi l’azienda attua rigorosi controlli su tutti i processi aziendali, dalla selezione della materia prima alla soddisfazione del consumatore nel pieno rispetto dell’ambiente.

6. La certificazione di prodotto è garanzia di controllo di un organismo indipendente ed attesta che l’olio rispetta le reali caratteristiche indicate in etichetta fino alla data di scadenza riportata.

7. Accertatevi che ci sia la campagna di raccolta sull’etichetta e che sia quella in corso. Solo così siete sicuri di consumare un olio fresco. Se non è riportata la campagna di raccolta si sta acquistando un olio prodotto da campagne di raccolta diverse.

8. La presenza in etichetta della partita, del lotto e della data di confezionamento vi da indicazioni sulla “ vita” del vostro olio.

9. Accertatevi che vi siano in etichetta le varietà di olive lavorate: la varietà delle olive da l’indicazione della reale provenienza e il controllo su tutta la filiera, attraverso il sistema di tracciabilità e rintracciabilità. In mancanza di tale indicazione la provenienza è incerta.

10. La garanzia sul prodotto. La presenza di questa dicitura garantisce al consumatore la possibilità di sostituzione o di rimborso.

11. Tracciate il vostro olio. Solo un frantoio altamente qualificato come il nostro garantisce al consumatore la tracciabilità del prodotto. Scannerizzate il qrcode in etichetta e scoprite l’evoluzione del prodotto dal campo alla tavola.